domenica 12 febbraio 2012

Dr.Morgue sul blog degli Audaci (part II)

Continua lo "speciale" su Dr.Morgue realizzato dal Blog degli Audaci, con un'intervista a Daniele Statella, disegnatore delle matite dei numeri 2 e 5 della mini-serie sullo "spaccamorti".
- Com'è stato lavorare su Dr. Morgue?
Bellissimo. Il personaggio mi piace molto e con Rita e Silvia si è creata una certa sintonia che ci ha permesso di lavorare bene e  serenamente. Soprattutto nel numero 5 che ho disegnato e di cui sono piuttosto soddisfatto. Non vi nascondo che inizialmente non è stato semplice: avevamo meno tempo e io dovevo abituarmi alla fisicità di Yoric che è molto particolare, è molto alto, spalle molto larghe, e quando cammina ha un'andatura tutta sua. Ho cercato di lavorare sull'espressività in modo da renderlo credibile anche come asperger, ma da renderlo anche vagamente simpatico in alcuni momenti.
Rita e Silvia mi hanno sempre fornito una ricca documentazione fotografica sia per le ambientazioni canadesi, sia per le autopsie e i dettagli macabri. Tant'è che mi è sorto un dubbio sulla provenienza di tali foto...che siano serial killer? 

- Ti ispiri ad altri artisti del fumetto o, ad esempio, trai spunto anche da film o in generale da altri media?
In passato, già ai tempi della scuola del fumetto, mi sono studiato tutti i più grandi autori del fumetto ma sono sempre stato attratto dalla cosiddetta "linea chiara", soprattutto quella di Moebius. Poi sono anche appassionato di cinema e recentemente ho diretto il film western-horror "Undead men" (di prossima uscita) e quindi per me il cinema è una fonte di ispirazione continua, sia per le atmosfere, che per la recitazione dei personaggi, che per il taglio delle inquadrature. Amo tutto il cinema, non solo quello buono ma anche quello pessimo, il trash. Vedendo un buon film si tende sempre a dire " era bellissimo", vedendone uno trash si ride e ci si accorge di ciò che è fatto male, si aziona così un meccanismo mentale che ci porta ad individuare cosa non è fatto bene e perché non è fatto bene e come sarebbe stato meglio farlo. E quindi si stimola la creatività...vabè, sto divagando...

- Che tipo di ricerca stilistica hai fatto per approcciarti ad una serie come Dr. Morgue? Hai dovuto modificare qualcosa del tuo stile?
Come dicevo ho lavorato molto sui personaggi e sulla loro recitazione. Il mio inchiostratore di fiducia, Marco Fara, ha poi lavorato sulle atmosfere buie e cupe con il suo tratto preciso e particolareggiato. Nell'ultimo episodio che abbiamo realizzato, gran parte delle scene erano ambientate nella neve e quindi abbiamo lavorato proprio sul contrasto tra il bianco candido della neve e il buio tenebroso della notte. Due facce della stessa medaglia di Yoric.

- Qual è stata la scena su cui ti sei trovato meglio a disegnare? E il personaggio con cui ti sei sentito più a tuo agio?
Mi è piaciuto molto disegnare queste sequenze con la neve e mi sono riguardato Ken Parker volentieri per vedere come Milazzo aveva magistralmente descritto le ambientazioni nevose. Poi, a parte il protagonista che è il personaggio che preferisco disegnare, mi sono trovato molto bene a realizzare Laverne dato che mi dicono sempre che i personaggi femminili mi riescono bene... 

- Hai mai inserito citazioni "introvabili", anche inconsciamente, nelle tue tavole?
Inconsciamente non saprei... quel che è certo è che uno dei personaggi del quinto episodio è il dottor Statella. Non lo faccio apposta, sono gli sceneggiatori che lo indicano in sceneggiatura da quando per scherzo lo misi in Cornelio e Mauro Smocovich ne fece uno dei protagonisti. Ora lo sto disegnando anche in Nuvole Nere. Prima o poi ne faremo uno “spin off”: le avventure del dott. Statella ;-)

- Cosa rende, secondo te, questa serie degna di essere letta?
Una sceneggiatura ben scritta e un personaggio molto originale e ben caratterizzato.
E' secondo me uno dei più interessanti fumetti usciti negli ultimi anni.
 


- Quali sono i tuoi progetti futuri?

 
Ora sto lavorando al numero 4 di Nuvole Nere, poi passerò sul numero 5 di Legion75, sempre per Star Comics e poi su una nuova serie in cantiere che per ora è ancora top secret.

Salutiamo Danielle (potete seguirlo sul blog del Creative Studio  http://creativecomicsvideo.blogspot.com e http://creativecomicsvideo.blogspot.com) e ringraziamo lui e tutti gli autori di Dr.Morgue per la loro disponibilità.

Nessun commento: