domenica 25 novembre 2012

Dr.Morgue Speciale su SBAM! Comics

La rivista digitale "sui fumetti e A fumetti" SBAM! Comics, dedica un articolo riassuntivo a Dr.Morgue Speciale - L'Ospite d'Inverno.

Torna in edicola, sia pure per un’uscita one-shot, il coroner-investigatore creato da Rita Porretto e Silvia Mericone, sulla miniserie di 6 numeri proposta da Star Comics tra fine 2011 e inizio 2012. Dopo la conclusione della stessa miniserie, il cupo Dr. Morgue era “sopravvissuto” solo sul blog intitolato a lui, fino ad oggi, quando Star ha proposto in edicola questo Speciale (144 pagine, ottobre/novembre 2012, euro 3,70), L’ospite d’inverno.

Ai testi le due creatrici del personaggio, ai disegni l’ottimo Francesco Bonanno (con alcune tavole di Paola Camoriano) e alla cover Carmine “Marvel” Di Giandomenico.

Montreal, Canada: il buon Yoric Malatesta, alias Dr. Morgue, è un coroner, qualcosa di simile al nostro medico legale ma con un ruolo molto più attivo, secondo i sistemi anglosassoni. Non si limita a “spaccare i morti” (come dicono per suo disappunto i colleghi poliziotti) per fornire i dati delle sue autopsie a chi di dovere: Yoric partecipa in prima persona alle indagini, si immedesima nel caso, ricostruisce i momenti della morte del cadavere che vede steso sul tavolo di marmo, addirittura in qualche modo ci “parla”.
Un modo di affrontare la realtà – e la morte – che gli viene dal suo pregresso, segnato dalla tragedia della morte della sua fidanzata Hanna, e dalla sindrome di Asperger che segna tutta la sua esistenza. La morte è la vera protagonista del fumetto, come evidenziato già dai titoli dei sei numeri della miniserie: La morte perfetta, La morte dentro, La morte elettiva, L’invenzione della morte, Il tempo passa la morte arriva e La morte inattesa, disegnati da Francesco Bonanno (autore grafico del personaggio, disegnatore dei nnr. 1 e 6), Daniele Statella e Marco Fara (nnr. 2 e 5), Paola Camoriano (nr. 3) e Beniamino Del Vecchio (nr. 4).

Un fumetto le cui trame prendono origine da un cadavere sezionato è ovviamente un noir duro, anche se l’incredibile umanità di Yoric – che, seppure a fatica, emerge dietro i suoi modi ruvidi – finisce per conquistare i suoi interlocutori così come i lettori.

Questo speciale però si distacca dalla serie, e non solo editorialmente. Il caso in cui Malatesta si trova coinvolto è addirittura un intrigo internazionale ordito dalla Cia in territorio canadese, a base di esperimenti condotti su essere umani, processi e intrighi di potere. Con molti flashback sul passato di Yoric che aiutano il lettore a conoscerlo molto meglio. E al “solito” Warren, capo della polizia che normalmente lavora con lui, si affianca la vezzosa Regina Odincova, agente segretissima. Noir con tinte da spy-story dunque, con una trama ispirata dichiaratamente a fatti reali, come spiegano le autrici sul loro editoriale.

Una delle due autrici, Silvia Mericone, è stata intervistata da RDM nel ciclo delle trasmissioni sui fumetti previste dall’emittente con autori Star. Ha così potuto evidenziare la particolarità di Dr. Morgue: non un eroe, non un vincente, non un bello, ma una persona normale, che affronta una realtà difficile, con un lavoro difficile e con il suo essere un Asperger, ma “essere Asperger non è una malattia, noi ci siamo sempre rifiutate di intenderlo in quel modo” ha raccontato Silvia. “Per noi è sempre stato solo un modo di essere, e questo è stato molto apprezzato dai ragazzi Asperger che abbiamo incontrato e che si sono immedesimati nel Dr. Morgue. Insomma, volevamo proprio un personaggio diverso da ogni stereotipo!

Nessun commento: