sabato 4 dicembre 2010

Il numero 0 su Thriller Magazine

Recensione del no.0 cumulativo presentato a Lucca Comics 2010 a cura di Elio Marracci per "Thriller Magazine".
Sono state presentate nell'ambito della carmesse Lucca Comics 2010, la massima rassegna dedicata al fumetto e all'animazione in Italia, e raccolte in un albo gratuito che ne mostra le prime otto pagine Dr Morgue, N.O.X. e The Secret, tre nuove proposte editoriali della casa editrice Star Comics, che vedranno la luce a partire dalla primavera del 2011.

Queste serie, che appartengono a generi che vanno per la maggiore come: noir, spy story e mistery, ed hanno caratteristiche molto diverse fra loro, vedono l'esordio assoluto tra i collaboratori della casa editrice umbra di autori come il romano Alessandro Bottero, di cui il lettore potrà apprezzare N.O.X., un prodotto dalle forti tematiche spy con l'Europa unita quale fulcro della storia, della coppia formata da Rita Porretto e Silvia Mericone, creatrici di un serial a fumetti dalle forti tinte noir che si svolge nella città di Montreal ed ha per protagonista Yoric Malatesta, il Dr. Morgue, un medico legale sopra le righe, e la riconferma di uno sceneggiatore, Giuseppe Di Bernardo, già da tempo collaboratore della Star Comics per la quale è stato in parte autore della prima miniserie di Cornelio — Delitti d'autore, che in The Secret, accanto ad un'intensa storia d'amore, ha posto tematiche che da sempre lo appassionano come complottismo, ufologia e interferenze aliene.

Affiancano questi scrittori, creatori di storie affascinanti che avranno sicura presa sui lettori, giovani e validi disegnatori.
Il primo numero di Dr. Morgue è stato realizzato graficamente da Francesco Bonanno con uno stile, in cui viene accentuato molto il chiaroscuro, adatto a ritrarre gli stati d’animo dei personaggi e e a rendere la cupezza della serie.
A Matteo Giurlanda, trapanese di nascita ma romano d'adozione, si devono invece i disegni dell'albo d'esordio di N.O.X., la cui copertina è stata realizzata con il suo solito tratto morbido e sinuoso da Marco Turini.
Il suo segno pulito, elegante e sicuro è molto adatto a commentare un serial che è ispirato a opere letterarie come i romanzi della collana Segretissimo e i libri dello scrittore Tom Clancy, a film come Missione Impossibile e a serie TV come Sleeper Cell e Flashpoint ma abbandona l'ambientazione statunitense a favore di quella europea.

Un ultima parola va spesa per The Secret in cui ad affiancare Di Bernardo è la disegnatrice padovana Michela Da Sacco.
Il suo stile cartoonesco ma allo stesso tempo stilizzato, rende molto bene il senso di mistero che pervade le pagine presentate nell'albo.

Un grande plauso va infine alla romana Emanuela Lupacchino, autrice delle copertine della miniserie.
Questa giovane ma già affermata artista, che ha collaborato con numerose case editrici nazionali ed internazionali tra le quali l'americana Marvel Comics, per cui ha disegnato alcuni numeri della testata del super gruppo mutante degli X Factor, coadiuvata dai colori di Massimiliano Guadagni, col suo segno morbido, pieno e ricco, dà ampio respiro a personaggi e ambientazioni.

Alla luce di quanto scritto non si può quindi che apprezzare il coraggio della casa editrice di fumetti Star Comics capace di mettere in cantiere e far uscire con fortune alterne cinque miniserie nell'arco di due anni e sperare che queste nuove proposte possano incontrare il favore del pubblico.

Nessun commento: